There is no such thing as society:
there are individual men and women,
and there are families.
(Margaret Thatcher)

Wednesday, March 2

Chavez bastardo

Da Publius Pundit una copertura su cosa sta succedendo nel Venezuela di Chavez. Ecco gli ultimi due post.

HUGE WAVE OF ARRESTS IN VENEZUELA
"These are dark days for Venezuela. Dictator Hugo Chavez has ordered a terrible string of arrests of some of the country’s most prominent journalists, bankers, union leaders, lawyers, and political leaders. I have never seen anything like this, coming in such a sudden, synchronized wave. This is a dark night of totalitarianism descending". A.M. Mora y Leon
(Questi sno giorni tristi per il Venezuela. Il dittatore Chavez ha ordinato una terribile serie di arresti di molti personaggi importanti - gornalisti, banchieri, sindacalisti, avvocati e politici- Non ho mai visto niente di simile succedere cosi' all' improvviso e in modo sincronizzato)

DEATH SQUADS APPEAR IN VENEZUELA
"If you are prominent, you get arrested. If you are not, you get the death squad. Hundreds of bodies are being discovered in this extremely alarming new development out of Venezuela. The details are atrocious." A.M. Mora y Leon
(Se sei un uomo importante vieni arrestato. Se non lo sei, arriva la squadra della morte. Centinaia di corpi sono stati scoperti a prova di questo nuovo e allramante sviluppo in Venezuela. I dettagli soono atroci)

Non e'che adesso ci tocca trovare un paese sudamericano da bombardare per fars'i che si scateni l' effetto domino anche in quel continente (nei paesi che ancora non sono democratici si intende: Cuba, Venezuela)

6 Comments:

Blogger ptg said...

Chavez bastardo - Fidel bastardo!
They got Che, perhaps the Kenny killers will get Chavez as well.
www.feedlot.blogspot.com

4:28 AM  
Anonymous Anonymous said...

Chavez: sirena venezuelana
Di Cosmo de La Fuente


Quando al mattino spalanchi la finestra su Caracas la vita è già cominciata da un pezzo. La naturale allegria del venezuelano è un po’ intiepidita dalla soffocante situazione economica.
E’ vero che il caraibico ha sempre voglia di vivere e che trova nella musica e nell’amore la giusta compensazione alla miseria in cui vive. Quando però il caraibico diventa genitore cominciano ad esistere anche le necessità dei figli, che per crescere hanno bisogno di alimentarsi e tutto il resto. In Venezuela manca il necessario oramai, da Svizzera sudamericana, come veniva chiamata, si avvia verso una situazione simile a Cuba o all’Albania .
Sapete cos’è la ‘cadena’? Ve lo spiego in due parole. Chavez che a reti unificate e magari ‘sniffato’ fino ai reni parla e parla, in diretta tv, per dieci ore senza fermarsi mai, in un turbinio di parole e insulti simil Saddam.
Non è vero che tutto il popolo è con Chavez, provate a entrare in qualsiasi chat venezuelana e se masticate un po’ di spagnolo l’aggettivo più usato dalla gente per definirlo è ‘el loco’ (il pazzo).
Pazzo di sé, dietro una facciata comunista si nasconde un dittatore violento abituato ad atti cruenti. Parla di popolo e di povera gente ma la maggior parte sa che non è vero quello che dice.
Anti Usa si dichiara perché sa di poter essere smascherato, mentre la Spagna l’ha armato fino ai denti.
Pochi giorni fa le elezioni per il Parlamento. I milioni di oppositori si sono astenuti dal votare, tanto il signore avrebbe dimostrato con la forza di essere il vincitore. Lo è stato ugualmente, con il 100% dei voti perché hanno votato solo i suoi e sapete quanti erano i votanti di quelli aventi diritto?
Erano soltanto il 25%, del 75% restante cosa vogliamo farne?
Bugiardi i sinistroidi italiani che asseriscono che Chavez sta con il popolo, bugiardi e noi venezuelani lo sappiamo. Vergognatevi a dirlo, lui non sta con noi. Noi abbiamo bisogno di cibo e di poter vivere, lui ci sta portando alla deriva.
E’ questo il vostro concetto di Comunismo che volete anche per l’Italia? Ma la vostra propaganda politica è basata soltanto sulle bugie?
Hugo Chavez è un altro falso comunista preso ad esempio anche dalla sinistra italiana e per noi, che di politica non ci occupiamo se non per denunciare quando stiamo male, prendiamo le distanze dalla sinistra se averla al governo significa soltanto distruzione, oppressione e miseria nel nostro Paese bellissimo.
Chiedetelo ai venezuelani, per la strada, chiedetelo voi cari turisti quando siete a Margarita o a Los Roques o passeggiate nei shopping centers di Caracas e vi renderete conto di come sia falsa la propaganda elettorale della sinistra italiana.
Cosmo de La Fuente
cosmo@cosmodelafuente.com

(P.S. a disposizione filmato WMP con intervento razzista e burlone del nostro Presidente)

(Da: Ancora una volta ho perso il treno)

11:42 AM  
Anonymous Anonymous said...

Chavez è un bastardo ed un imbroglione. Parla tanto di giustizia, libertà, democrazia, ma la realtà è che fa incarcerare o uccidere tutti i suoi oppositori, ci sono già un mucchio di "desaparecidos" di cui ovviamente nessuna tv venezuelana parla, ha conquistato il potere solo per se stesso, è un tiranno ed un dittatore. L'unica possibile soluzione è rovesciarlo con una rivoluzione popolare, magari chiedendo aiuto agli eserciti di altri paesi, se necesario. Ma deve essere eliminato, o quanto meno esiliato per sempre dal suo paese. Venezuelani, svegliatevi e non abbiate paura. Lui fonda il suo potere su due cose: il PRESUNTO (ma SURREALE) consenso del popolo per lui, e soprattutto la PAURA del poplo di reagire. Come la mafia, insomma. Non abbaite paura. Val bene anche la pena di morire, per liberarvi di un tiranno omicida che pensa solo a se stesso, alla sua fama, al suo denaro, al suo potere...

5:08 PM  
Anonymous Anonymous said...

Concordo con tutto quello che ho letto in Questo post anche se per me il Venezuela ormai e arrivato ad un punto di non ritorno per quanto riguarda la democrazia, non parlo a caso ho molti parenti in Venezuela e una moglie venezuelana, seguo le vicessitudine di quello che era un grande paese anche se le notizie sono filtrate fino all,osso leggendo qua e la su vari post di altri blog mi sono reso conto che molta gente parla ma non sa di cosa,solo per avvalorare un ideologia che dal mio punto di vista non ha nulla a che fare con quella Socialista non riesco a capire come molte persone non si rendano conto che Chavez non è il massimo dell'intelligenza ma e il massimo dell'ignoranza che sommato all'enorme potere che si e conquistato ne fa un dittatore che fa buon viso ma cattivo gioco mi riferisco alle case promesse ai poveri (che stanno ancora aspettando)ai proventi del petrolio
che i poveri non vedono,alla sanità
che usa medici Cubani e medicine scadute made in Cuba a strade scarrubbate e non più sistemate alla sicurezza persa i rapimenti le rapine e gli omicidi sono all'ordine del giorno il cibo scarseggia i prezzi aumentano a dismisura ma la deficienza del lider Maximo Junior si spinge oltre ha aggiunto una nuova stella sulla bandiera non si sa cosa significhi ha girato la testa al cavallo che era sullo stendardo ha intenzione di cambiare il nome a Caracas con il nome che ha a che fare con la culla del liberator Simon Bolivar ma la ciliegina l'ha fatta con il Boliver Fuerte mettendo sulle banconote sia Simon Bolivar che Primo Negro "non conoscete la storia venezuelana?" Primo Negro e quello che uccise Simon Bolivar da questo si evince la definizione di una persona ignorante per non parlare delle belle figure fatte in campo internazionale. Spero solo che le cose cambino in megio e che il pagliaccio finisca presto il suo show con la fine della sua esistenza.

1:44 PM  
Anonymous Anonymous said...

Si, probabilmente lo e

1:07 PM  
Anonymous Anonymous said...

good start

1:08 PM  

Post a Comment

<< Home